Si stringe il cerchio intorno a Julian Assange. Chiuso il conto in Svizzera del fondatore di Wikileaks

Il fondatore di Wikileaks Julian Assange

WIKILEAKS: CHIUSO CONTO DI ASSANGE IN SVIZZERA – In queste ore si stringe il cerchio intorno a Julian Assange. Il mandato d’arresto europeo nei suoi confronti è arrivato oggi pomeriggio alle autorità britanniche: stando ad alcune indiscrezioni trapelate la scorsa settimana, Assange infatti si nasconderebbe nella zona sudorientale della Gran Bretagna. I suoi avvocati inglesi hanno da poco comunicato alla Bbc che sono in corso le trattative per la consegna del loro cliente alla polizia. 
Intanto la banca delle Poste svizzere ha annunciato di aver chiuso un conto bancario intestato proprio al fondatore di WikiLeaks per “false informazioni sul luogo di domicilio”. Il conto in questione era destinato agli aiuti diretti ad Assange e ad altri componenti del sito. Assange non ha infatti nessun domicilio in Svizzera, come invece richiede la legge del Paese e come da lui stesso indicato negli estremi del conto.

Tatiana Della Carità