Basket Usa: L’NBA acquista la squadra degli New Orleans Hornets

L’NBA ACQUISTA GLI NEW ORLEANS HORNETS – A partire da venerdì diversi media statunitensi si facevano eco con rumori e voci di una notizia particolare, che conferma quanto la crisi economica globale non risparmi quasi alcun settore; in questo caso l’NBA, uno dei campionati con maggiore attrattiva mediatica ed economica, è stata costretta, con l’annuncio di ieri da parte di David Stern, Commissario di Lega, ad annunciare l’acquisizione dei New Orleans Hornets.

Non ci è dato conoscere le cifre ufficiali dell’operazione, ma gli esperti assicurano che si tratterebbe, a conferma dell’enorme giro di affari della National Basket Association, di una cifra superiore ai 300 milioni di dollari, circa 225 milioni di euro.

Protagonisti del fallimento della società della Louisiana, George Shinn, che deteneva il 65% della proprietà e Gary Chouest, il quale possedeva il restante 35%.

E’ proprio Stern a riportare i dubbi e l’ansia per la situazione economica insostenibile espressigli da Shinn, la cui intenzione era cedere l’intera proprietà al socio minoritario. In una situazione difficile anche Chouest, che possiede una catena di negozi nel settore del gas e del petrolio, messa in difficoltà dalla moratoria che pende sulle trivellazioni nel golfo del Messico dopo il disastro della BP, quest’ultimo si è trovato a dover rifiutare l’offerta di acquistare l’intera società.

E’ stato così che la lega NBA, spiega Stern nel comunicato ufficiale, ha voluto garantire continuità e fondi e adeguati a questa franchigia.

Il problema principale per i New Orleans Hornets ora è mantenere la sede nella città devastata dall’uragano Katrina, realtà che si sta ancora risollevando, tant’è vero che chi volesse acquistare i diritti della società, dovrebbe versare circa 7,5 milioni di euro.

Alessandro Pirruccio