Bocchino ribadisce dimissioni di Berlusconi necessarie : “Se premier accetta nuova agenda politica, possibilità di un successivo reincarico dopo 72 ore”

Italo Bocchino

BOCCHINO RIBADISCE NECESSIT’A’ DIMISSIONI BERLUSCONI – A pochi giorni dal voto di fiducia al Governo, il capogruppo di Fli Italo Bocchino ribadisce la necessità delle dimissioni di Silvio Berlusconi, sottolineando però la che “72 ore dopo Berlusconi potrebbe ottenere il reincarico”, però solo ad alcune condizioni: tra queste che Berlusconi accetti una “nuova agenda economico-sociale”, una nuova legge elettorale che preveda l’introduzione di una “soglia minima per far scattare il premio di maggioranza” e l’elezione “nei collegi di metà dei deputati”.
Bocchino conferma dunque l’ipotesi di una crisi che potrà essere “pilotata”.
Rispetto a Silvano Moffa, per il quale le dimissioni di Berlusconi non sarebbero indispensabili per siglare un “patto di legislatura” fra il Cavaliere e Gianfranco Fini, Bocchino rilancia: “Noi abbiamo pronta una mozione di sfiducia e ci deve essere un elemento di forte novità per rimetterla nel cassetto”. Per Bocchino dunque dimissioni necessarie ma crisi pilotata.