Johnson & Johnson dopo la Pfizer tenta l’acquisizione di Crucell

JOHNSON E JOHNSON ACQUISTA LA CRUCELL – Il gigante americano Johnson & Johnson, specializzato in prodotti sanitari, ha depositato un’offerta formale per l’acquisizione di Crucell, con un’imponente offerta di 1,75 miliardi di euro (2.3 miliardi di dollari), in cambio del resto della compagnia olandese di biotecnologie.

L’azienda di oltre oceano possiede già il 18% delle azioni Crucell, e nella sua offerta ha maggiorato il prezzo per ciascuna azione del 58% rispetto al prezzo di chiusura del 16 Settembre, giorno in cui per la prima volta aveva annunciato la propria intenzione di comprare l’intera quota societaria.

Ora tocca agli olandesi dare la propria risposta, con una consultazione degli azionisti che si terrà l’8 di Febbraio. La percentuale minima perché l’affare si concluda con successo è fissata nell’80% di voti favorevoli.

In caso di approvazione, la Crucell costituirà la più grande acquisizione da parte di Johnson & Johnson degli ultimi quattro anni, secondo i dati Bloomberg. Infatti, risale al 2006 l’acquisto del marchio consumatori Pfizer, per il quale era stata pagata una cifra di circa 8 volte superiore rispetto a questo caso.

Questa mossa strategica, tuttavia, si situa in un periodo in cui molte delle concorrenti si stanno muovendo in questo senso, facendo inoltre fronte a cambiamenti a livello societario, come dimostrano le elezioni di nuovi amministratori delegati a capo di Merck e Pfizer nelle ultime due settimane.

Alessandro Pirruccio