“La luna è ancora nascosta”. Conversazioni su Ennio Flaiano

LA LUNA E’ ANCORA NASCOSTA – Dove inizia e dove finisce Ennio Flaiano? Come funzionava il suo laboratorio? Quali sono i segreti delle sue pagine? Quanti volti ha la sua scrittura? E quale esperienza intellettuale ci ha consegnato in eredità? Insomma: chi era, chi è, chi sarà Flaiano? A queste e altre domande rispondono Vittoriano Esposito, Renato Minore, Giuseppe Rosato e Lucilla Sergiacomo, quattro critici che ne hanno studiata e scrutata a fondo l’opera. Lo fanno lasciandosi accompagnare dalle domande di Simone Gambacorta, un giornalista che considera l’intervista un mezzo di divulgazione culturale assai utile per percorrere i sentieri della letteratura.

Apparse in tempi e luoghi diversi, le conversazioni qui raccolte danno vita a un quadro ampio e variegato che ci restituisce la fisionomia più autentica dell’autore di Tempo di uccidere. Con un linguaggio agile ma puntuale questo libro evidenzia la bruciante attualità di un “classico” contemporaneo, un geniale battitore libero che, tra ironia e malinconia, ha segnato la scena letteraria italiana del secondo Novecento.

Con questo libro Simone Gambacorta ha vinto il Premio Flaiano 2010.

La luna è ancora nascosta.
Conversazioni su Ennio Flaiano

Di Simone Gambacorta
Galaad Edizioni

SIMONE GAMBACORTA (1978) vive a Teramo. Giornalista, ha iniziato a scrivere di libri e letteratura nel 2001 su varie testate, fra cui il mensile «Piazza Grande», ove ha curato la rubrica letteraria per circa tre anni. Dal 2004 è curatore della rubrica letteraria per il mensile «La Città» e, dal 2002, per il settimanale «L’araldo abruzzese». Socio della Deputazione Abruzzese di Storia Patria, per tre anni direttore del Festival letterario Lib[e]ri, dal 2006 è componente di giuria del Premio Teramo. Dopo aver collaborato con le edizioni Tabula Fati (Chieti), attualmente dirige le collane di narrativa per le case editrici Demian e Ricerche & Redazioni, entrambe di Teramo. Organizza e cura rassegne letterarie, svolge attività di docenza presso l’Università Popolare Medioadriatica di Teramo e tiene corsi di scrittura giornalistica in licei e in altre sedi. Ha pubblicato due volumi di interviste a scrittori, I fantasmi gentili e Parole nate per caso, e il volume autobiografico Il nonno che scriveva libri.

Dal sito di Galaad Edizioni