Dalla Valle di Susa a Terzigno: per domani attesa la manifestazione nazionale in difesa del territorio

MANIFESTAZIONE NAZIONALE DALLA VALLE DI SUSA A TERZIGNO – Partirà dalla ex stazione delle ferrovie di Boscoreale, alle ore 14, la manifestazione nazionale con la quale una serie di associazioni scenderanno in piazza per difendere il territorio italiano.
Numerose le adesini provenienti da tutta Italia: Veneto, Puglia, Liguria e Campania.
Le varie sigle, partendo dal movimento No Tav della Valle di Susa, al movimento difesa del territorio area vesuviana, il movimento disoccupati organizzati Banchi nuovi, della Rete campana salute e ambiente, e la Rete anticapitalista campana si sono riunite sotto lo slogan “Dalla Val di Susa a Terzigno: unire le lotte per difendere il nostro futuro”.
Una manifestazione con la quale, dichiarano gli organizzatori, si “tenterà di riunire, in un unico corteo interregionale, tutte le esperienze che da tempo rivolgono la loro critica ad una aggressione ai territori e all’ambiente che determina solamente inquinamento generalizzato. L’elevato livello di conflittualità espresso dalle resistenze di Terzigno e Giugliano ha mostrato come sia possibile non cedere di fronte all’arroganza di un potere politico corrotto”.
L’esigenza “è quella di ritrovarsi in una giornata unitaria, provenienti da territori diversi ma allo stesso modo contaminati, per dare un orizzonte condiviso di concretezza ai contenuti delle vertenze che in questa fase la lotta pone”.
Il corteo che si snoderà nella zona vesuviana si concluderà alla rotonda di via Panoramica, la strada di accesso alla discarica Sari di Terzigno (Napoli). In serata, a partire dalle 22, nell’area mercatale di Boscotrecase, si terrà invece concerto con i 99 Posse, Daniele Sepe, ‘e Zezi, Pennelli di Weermer. La mobilitazione si concluderà domenica con una assemblea a partire dalle 10,30 nel centro occupato Ska di Napoli.