Guardian: gli Usa stanno per annunciare un’incriminazione formale a carico di Assange

Julian Assange

IMMINENTE ACCUSA FORMALE DEGLI USA PER ASSANGE – Gli Stati Uniti sarebbero sul punto di annunciare un’incriminazione formale a carico di Julian Assange, il fondatore di Wikileaks. Lo ha dichiarato uno dei suoi avvocati, Jennifer Robinson. La legale, citata dall’edizione online del Guardian, ha parlato di “una imminente accusa di spionaggio“, sulla base delle “numerose voci che circolano fra gli avvocati americani”. Secondo indiscrezioni, Washington starebbe cercando di accusare Assange sulla base dell’Espionage Act del 1917, la stessa legge a cui ricorse senza successo negli anni Settanta per tentare di incastrare il New York Times all’epoca dei Pentagon Papers. Secondo Robinson, tuttavia, gli Stati Uniti non hanno i margini per perseguire il suo cliente nell’ambito di questa legge: la legale ha aggiunto di non escludere che Washington “potrebbe guardare ad altri reati, come quelli di natura informatica“. “Ad ogni modo Assange ha diritto di appellarsi alla protezione del primo emendamento della Costituzione in quanto editore di WikiLeaks. Nel qual caso un’accusa nell’ambito dell’Espionage Act sarebbe incostituzionale e metterebbe a rischio tutte le organizzazioni di media negli Usa”, ha aggiunto Robinson.

 Fonte: Apcom