Omicidio Scazzi, lo zio Michele chiede di essere nuovamente ascoltato

NUOVE DICHIARAZIONI DI MICHELE MISSERI Michele Misseri, lo zio di Sarah Scazzi in carcere per l’omicidio della nipote, vorrebbe rendere nuove dichiarazioni agli inquirenti. Assieme ai suoi legali, Daniele Galoppa e Francesco De Cristofaro, Misseri sta valutando una strategia con la quale essere nuovamente ascoltato alla presenza degli avvocati. 
Mentre, la figlia di Michele, Sabrina, anche lei accusta per l’omicidio della cugina, non avrebbe nessuna dichiarazione da fare. E’ quanto sottolinea uno dei suoi legali, Vito Russo: “Ho letto su alcuni organi di informazione – ha detto Russo – che Sabrina starebbe valutando l’opportunità di essere ascoltata dagli inquirenti, ma questa ipotesi al momento non esiste. E smentisco anche la notizia secondo la quale saremmo in procinto di presentare un’istanza di scarcerazione al gip. Attendiamo ancora la notifica di tutti gli atti prima di ricorrere in Cassazione”.