Sabrina Misseri scrive a ‘Quarto grado’: “Volevo bene a Sarah, sono innocente”

Sabrina Misseri

SABRINA MISSERI: “SONO INNOCENTE, VOLEVO BENE A SARAH” – Dopo settimane di silenzio torna a parlare Sabrina Misseri e lo fa attraverso una lettera inviata al programma Quarto grado di Retequattro. “Ormai sono sola – scrive – Tutti mi danno addosso senza sapere nulla di me, della mia vita, delle mie abitudini, del mio modo di essere e di pensare e che mai avrei commesso questa atrocità, perché ho sempre agito per il bene di Sarah e di mia zia Concetta”. “Tutto quello che ho fatto – si legge ancora nel messaggio – è stato solo per amore nei loro confronti perché volevo ritrovarla al più presto. Io sono innocente e nessuno riesce a capire che non ho commesso nessun omicidio, per quale motivo avrei dovuto fare una cosa del genere. Continuo ancora a sentire che tutto secondo loro è avvenuto per una gelosia nei confronti di Ivano, ora basta! È una cosa assurda pensare ad un evento del genere e che per tale motivo avrei ucciso Sarah. Io ho sempre voluto bene a Sarah e ho cercato sempre di proteggerla e, l’unico rammarico, è che non ci sono riuscita, tanto che ancora oggi non riesco ad accettare che non ci sia più”.
Sabrina Misseri è attualmente detenuta nel carcere di Taranto con l’accusa di sequestro di persona e concorso nell’omicidio della cugina quindicenne.

Tatiana Della Carità