Salma Hayek: “Io discriminata da Hollywood perchè clandestina”

SALMA HAYEK INTERVISTATA DA V MAGAZINE – Le umili origini, i progetti di beneficenza, la battaglia contro la violenza ma soprattutto la fatica di sbarcare in America “come una immigrata clandestina”. Salma Hayek, una delle attrici più famose di Hollywood, si è confessata a cuore aperto per l’edizione spagnola di V Magazine, dove ha posato per lo stilista/fotografo Karl Lagerfeld con abiti di Alexander McQueen.

Il titolo di copertina è emblematico “Le armi di una donna”. In effetti Salma si è sempre distinta per la sua carica e la voglia di aiutare gli altri anche se ha raggiunto la notorietà. Non è un caso che che ha partecipato attivamente a tutte quelle iniziative volte a difendere le donne, vittime di violenza, e agli immigrati discriminati perché privi di documenti.

“Sono stata un’immigrata clandestina negli Stati Uniti – ha detto la Hayek -. E’ successo per un periodo limitato di tempo. Ho dovuto sopportare il periodo peggiore della mia vita a causa dell’iniziale discriminazione razziale a Hollywood. E ‘stato inconcepibile per molti registi e produttori americani che una donna messicana potesse avere un ruolo da protagonista in un film”.

Fonte:tgcom