Due candidati alla presidenza haitiana respingono il riconteggio dei voti

HAITI RICONTEGGIO VOTI – Due dei tre principali candidati alla presidenza haitiana hanno respinto l’offerta di riconteggio dei voti del primo turno, proposta dalla Commissione Elettorale. Il riconteggio è stato respinto sia dalla prima arrivata, l’ex first lady Mirlande Manigat, che dal cantante Michel Martelly, arrivato terzo e quindi escluso dal ballottaggio. Solo il candidato del governo, Jude Celestin, arrivato secondo, ha accettato la proposta. L’offerta del riconteggio è giunta in seguito alle manifestazioni di protesta dei sostenitori di Martelly, scoppiate dopo che martedì sono stati resi noti i risultati del primo turno, svoltosi l’otto novembre. Martelly ha però respinto il riconteggio, dichiarando che viene condotto dalle stesse persone sospettate di aver manipolato i risultati. E la Manigat ha affermato che le procedure e i tempi dell’operazione non sono chiari. Secondo i risultati diffusi martedì, al ballottaggio andranno la Manigat, che ha ottenuto il 31%, e Celestin, arrivato secondo con il 22%. Martelly è terzo con il 21% e uno scarto di soli 6.800 voti rispetto a Celestin.

Adnkronos