Il Genoa ci prova ma il Napoli resiste e vola al secondo posto

IL NAPOLI VOLA AL SECONDO POSTO – Una sfida dai due volti, una gara divisa da un intervallo che ha rivoltato i valori in campo delle due squadre: primo tempo al Napoli, secondo al Genoa, per una gara caratterizzata da tanto agonismo e carattere.
A fare la differenza il maggior cinismo degli azzurri che dopo 25 minuti hanno sfruttato una disattenzione in copertura di Veloso e segnato il gol risultato decisivo.
Gara segnata dalla realizzazione di Marek Hamsik quindi, centrocampista goleador alla sua settima rete in campionato. Ancora una volta decisiva la cresta dello slovacco, rimodellata dallo stesso calciatore durante l’esultanza a seguito del gol siglato proprio di testa.
Il Napoli non si ferma più. Nove punti in quattro partite e secondo posto in classifica agguantato, in attesa che la Lazio domani affronti la Juventus nel big match della 16esima giornata.
Un vantaggio, quella maturato a metà della prima frazione, che ha premiato un Napoli partito meglio rispetto ai padroni di casa. Genoa troppo timoroso, con Kharja e Palladino che non sono riusciti a dare quella qualità in attacco espressamente richiesta da Ballardini.
Tutt’altra storia invece nella ripresa, quando il tecnico del Genoa decide di lasciarli entrambi negli spogliatoi per lanciare Rudolf e Mesto.
Squadra rossoblù rivoltata come un calzino. Dopo il dubbio episodio nell’area partenopea avvenuto nei primi secondi della ripresa per un fallo di mano in area di Maggio non sanzionato dall’arbitro, il Genoa carica a testa bassa rinchiudendo il Napoli nella sua area di rigore. E’ in particolar modo il giovane ungherese a salire in cattedra. Dai suoi piedi partono infatti quasi tutte le azioni più pericolose dei padroni di casa.
Gli azzurri abbassano pericolosamente il loro baricentro. Mazzarri corre ai ripari inserendo Yebda al posto di un Zuniga che ha giocato nell’insolito ruolo di trequartista al posto di Lavezzi.
Il Genoa attacca a spron battuto, meriterebbe il pareggio, ma gli azzurri con le unghie e coi denti portano a casa il primo successo esterno contro il Genoa da quando le due squadre sono risalite in Serie A.
Genoa fermo a 21 punti, gli azzurri invece salgono a 30. Napoli può continuare a sognare…

Fonte: Tmw.com