Juventus – Lazio: Reja non pensa sia una sfida scudetto ma vuole vincere

VERSO JUVENTUS – LAZIO – Non è una partita decisiva, ma sicuramente ci darà indicazioni molto importanti. Certo, se facciamo una buona prestazione contro la Juve, e magari anche un risultato positivo, allora le nostre ambizioni aumenterebbero. Tutti sarebbero costretti a tenerci più in considerazione. Sicuramente la giochiamo alla pari». Edy Reja non si nasconde, Juventus-Lazio potrebbe non rivelare il nome dell’anti Milan, ma di certo potrebbe dare la spinta decisiva verso traguardi ambiziosi, contro una formazione, quella bianconera, che «lotterà certamente per lo scudetto». Uno scudetto che secondo il tecnico biancoceleste resta comunque fuori dalla portata della sua squadra. «Lo scudetto non ci riguarda – ha aggiunto in conferenza stampa – Ci sono formazioni più titolate di noi per organico e qualità. Certo mai dire mai nel calcio, ma siamo leggermente al di sotto delle ‘grandì. Senza illudere i tifosi, però, posso dire che se manteniamo questa umiltà, potremo sorprendere ancora». Dopo la vittoria sull’Inter, la Lazio sembra aver trovato ancora più convinzione, e a gennaio, Lotito si è detto pronto a rinforzare ulteriormente la squadra. «Non c’è necessità di fare interventi – ha ammesso Reja – i miei giocatori hanno dimostrato di essere importanti, e di potersela giocare alla pari con tutti. Non vedo perchè devo alterare questo equilibrio. Non penso di chiedere niente a Lotito». Contro la Juve arbitrerà Tagliavento, un direttore di gara che a Reja offre solide garanzie. «È un arbitro importante. Penso sia uno dei migliori. Mi auguro che non sia condizionato e arbitri come sa. Ho totale fiducia, è una designazione che mi convince»