Palermo-Parma pagelle 11 Dicembre 2010

PALERMO-PARMA PAGELLE –

PALERMO –
Sirigu 6.5: Protagonista di diverse parate, nonostante il goal del Parma lo sorprenda sul suo palo.
Bovo 6 : Come al solito partita di grande ordine e intensità in mezzo alla difesa.
Munoz 6.5: Uno dei migliori difensori della nostra Serie A.
Goian 6 Sta recuperando strada sugli altri, anche per l’infortunio di Cassani
Balzaretti 6: Pronti via si perde Lucarelli, che lo anticipa e segna. Non sale, non sembra al massimo della forma.
Rigoni 6.5 Sta guadagnando campo, giocando sempre ad alti livelli.
(Liverani) 6: Porta grande ordine al centro del campo, elevando la prestazione di Bacinovic.
Bacinovic 5.5 Nel primo tempo nullo, e poi cresce con l’ingresso di Liverani.
Nocerino 6: Corre tanto, anche se la gomitata a Candreva se la poteva risparmiare.
Pastore 4 Brutto primo tempo, di scarsa qualità. Rossi non guarda in faccia nessuno e lo lascia fuori.
(Pinilla) 6.5: E’ tornato da poco dall’infortunio, il suo ingresso ha cambiato il volto offensivo del Palermo.
Ilicic 6.5: Ottima partita di qualità a centrocampo, come al solito. Preferito nel secondo tempo a Pastore
Miccoli 6.5: Dinamico, svaria su tutto il fronte.
(Kasami) 7 Entra e fa goal, che volte di più?

All. Delio Rossi 8: Vince lui la partita, col coraggio di levare Pastore e la mentalità vincente.

PARMA –
Mirante 6: Partita senza colpe, ne lodi
Zaccardo 5: Deludente quest’oggi, non incide.
Paletta 5: Incappa in una serie di errori, anche danneggiato dalla devastante velocità dell’attacco rosanero.
Lucarelli 6: Segna un goal subito, e regge da solo la difesa.
Pisano 5.5: Non spinge ne pressa, male.
Candreva 6: Dona fantasia in mezzo al campo, anche se gli manca la fiducia della gente.
Dzemaili 5.5: Male nel secondo tempo, molto molle.
Morrone 5: Manca della sua solida leadership da capitano.
(Bojinov) sv
Giovinco 6: Nel primo tempo ci prova, ma alla fine è sempre vano.
Crespo 5.5: Mal assistito non può tanto.
Angelo 6.5: Il migliore dei suoi, si sta guadagnando credibilità.

All. Mezzini 6: Doveva rimpiazzare Marino, fermato da un lutto, l’ha fatto senza personalità ma facendo quello che poteva.

Matteo Fantozzi