Svezia, consegnati a Stoccolma i premi Nobel per il 2010

CONSEGNA A STOCCOLMA DEI PREMI NOBEL – Mentre gli sguardi del mondo erano puntati sulla sedia vuota a Oslo che Liu Xiaobo avrebbe dovuto occupare nel ritirare il suo Nobel per la pace, a Stoccolma venivano consegnati gli premi Nobel per il 2010.

Così come ogni anno, in occasione dell’anniversario della morte di Alfred Nobel nel 1896, ieri sera re Carlo XVI Gustavo di Svezia ha consegnato i riconoscimenti per la letteratura, l’economia, la fisica e la chimica. Gremita la Concert Hall di Stoccolma, decorata con 20 mila fiori rosa, rossi e viola. All’interno gli ospiti, circa 1600 persone, tutte rigorosamente in abito da sera.

Assente l’85enne Robert Edwards, Nobel per la medicina per aver fatto tanto nel campo della fecondazione in vitro. Bloccato da una malattia, il suo premio lo ha ritirato la moglie Ruth.

Il premio Nobel consiste in una medaglia d’oro, un diploma e 10 milioni di corone, una somma di denaro pari a circa 1,1 milioni di euro che tradizionalmente aveva lo scopo di  consentire ai laureati di proseguire il lavoro o la ricerca senza l’ansia della raccolta di fondi.

Dopo la consegna dei premi il municipio di Stoccolma ha ospitato un banchetto di gala offerto dal re e dalla regina. Per i più curiosi: ai circa 1300 invitati sono stati serviti un’insalata invernale, anatra, rombo e altri piatti a base di manzo.

La moglie dello scienziato Robert Edwards ha seduto accanto al primo ministro svedese Fredrik Reinfeldt.

Antonio Scafati