Wikileaks-Vaticano: Santa Sede offesa per indagini su abusi sessuali in Irlanda

WIKILEAKS-VATICANO – Il Vaticano si rifiutò di collaborare all’indagine promossa in Irlanda dalla commissione guidata dal giudice Murphy, sugli abusi sessuali commessi dal clero di Dublino, perchè le autorità irlandesi non avevano rispettato le procedure ufficiali. E’ quanto emerge dai documenti Usa diffusi da Wikileaks, pubblicati oggi dal Guardian, secondo cui le richieste inviate nel 2009 dalla commissione “hanno offeso molti in Vaticano”, perchè si ritiene che il governo irlandese “non sia riuscito a rispettare e a tutelare la sovranità del Vaticano“.

 Nel documento, intitolato ‘Lo scandalo sugli abusi sessuali crea tensioni nei rapporti tra Irlanda e Vaticano, scuote la chiesa irlandese e pone delle sfide alla Santa Sede’, si afferma che la commissione Murphy non avrebbe rispettato le normali procedure di inchiesta, tanto da indurre il Segretario di stato Vaticano, Cardinale Tarcisio Bertone, a scrivere all’Ambasciata irlandese per chiedere di seguire la via diplomatica.

Apcom