Chernobyl: la centrale nucleare apre al turismo di massa nel 2011

CHERNOBYL CENTRALE NUCLEARI APRE AI TURISTI – Dal mese di gennaio 2011, la centrale nucleare di Chernobyl aprirà le porte al turismo di massa grazie ad una serie di tour organizzati nell’impianto.
Finora, il sito era riservato al “turismo estremo” in cui gruppi particolari che pagavano dai 200 ai 400 dollari, con autorizzazioni governative,  potevano visitare l’ex centrale. 
Una notizia annunciata dal ministro delle Emergenze ucraino, Viktor Baloga che ha ricordato che il suo ministero sta utlimando i lavori sul sito nucleare, prevedendo di aprire il sito di Chernobyl già a partire dal mese di gennaio. Il ministro ucraino ha poi confermato che la nuova struttura per incapsulare il reattore esploso che dovrà sostituire quello già esistente sarà pronta entro il 2015.

Un percorso funesto riporta alla memoria il più grande disastro nucleare della storia con l’esplosione del reattore n4, il 26 aprile del 1986. Il bilancio dei morti conta oltre alle 65 persone decedute nell’incidente, almeno altri 4 mila morti per patologie e conseguenze della fuoriuscita dei materiali radioattivi, secondo i dati dell’Oms e dell’Agenzia Internazionale per l’energia nucleare. Eppure, alcuni studi e stime recenti di esperti il numero delle vittime, potrebbe negli anni raggiungere il bilancio di mezzo milione. Inoltre, gli esperti ricordano che bisognerà aspettare almeno il 2065 per “eliminare” le conseguenze causate da Chernobyl.