Lola Ponce nel film “La bellezza del somaro”

LOLA PONCE NEL FILM “LA BELLEZZA DEL SOMARO” – La commedia grottesca di Sergio Castellitto sfida i cinepanettoni. “La bellezza del somaro“, infatti, arriverà nelle sale il 17 dicembre. Tratto da un racconto di Margaret Mazzantini, il film con Laura Morante racconta come una famiglia borghese non accetti che la figlia 16enne si fidanzi con un 70enne (Enzo Jannacci). Nel cast anche Lola Ponce: “Ho rifiutato i cinepanettoni per amore dell’arte”.

“Ho voluto fare una commedia alla Cechov, un film che facesse ridere e che fosse allo stesso tempo pieno di malinconia trattando un tema molto serio in forma di commedia: sarebbe stato facile raccontare l’innamoramento di una ragazza adolescente per un uomo anziano in termini drammatici, ma con Margaret abbiamo preferito farlo in forma comica”, spiega Castellitto.

Il film racconta lo sconvolgimento che avviene in una famiglia borghese quando la figlia sedicenne porta a conoscere ai genitori cinquantenni il suo nuovo fidanzato, un uomo di 75 anni. Ambientato in gran parte nel Chianti, il film ha, come spiega lo stesso Castellitto, “un impianto British, da palcoscenico”, in cui i vari personaggi – i genitori, gli amici coetanei dei genitori, gli amici della figlia – si muovono come in teatro. Tutti hanno dei caratteri molto particolari, sono delle maschere molto sopra le righe, scritte dalla Mazzantini con umorismo.

Il cast de “La bellezza del somaro” è composto, tra gli altri, da Laura Morante, Enzo Jannacci, Marco Giallini, Barbora Bobulova, Gianfelice Imparato, Nina Torrisi, Emanuela Grimalda, Lidia Vitale e Lola Ponce. “Due anni fa mi hanno proposto di fare il cinepanettone ma ho rifiutato perché sono un’artista e non è quello il tipo di cinema che mi piace. Io amo anche il teatro e la musica e ho finalmente avuto l’occasione giusta di recitare in un film grazie a Sergio Castellito e Margaret Mazzantini”, spiega l’attrice sudamericana Ponce.

A Lola interessa il cinema d’autore e questa volta ha avuto la possibilità di lavorare con due numeri uno: “Castellitto come regista e attore e Margaret come sceneggiatrice. E’ questo il cinema che amo, ho aspettato tanti anni per fare questo tipo di lavoro e sono felice che questo film esca a Natale e la gente possa andarlo a vedere”.

Fonte:tgcom