Malasanità a Ragusa: muore dopo anestesia per un semplice intervento alla tiroide

ANCORA UN CASO DI MALASANITA’ – ‘Sono stati espiantati, per essere donati ad altri malati, gli organi, fegato e reni, del paziente morto dopo essere stato anestetizzato per essere sottoposto ad un intervento chirurgico alla tiroide nella Clinica del Mediterraneo, una casa di cura privata di Ragusa. La vittima, Antonino Cappello, 36 anni, era stata trasferita d’urgenza nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Civile dove i medici avevano rilevato un quadro clinico-neurologico gravissimo. L’espianto degli organi è stato disposto dalla direzione sanitaria dell’Asp di Ragusa, dopo avere ricevuto il consenso dei familiari di Cappello alla donazione degli organi, e il nulla osta della Procura della Repubblica. Sul decesso sono state aperte inchieste da parte della procura, dell’assessorato alla Salute e dalla clinica