Strage Piazza Fontana, parla Schifani: “Bisogna cercare la verità”

SCHIFANI NEL RICORDO DELLA STRAGE DI PIAZZA FONTANA – «La violenza eversiva costituisce sempre una minaccia per lo Stato e ne mortifica la dignità». Lo scrive il presidente del Senato Renato Schifani, in un messaggio in occasione del 41esimo anniversario della strage alla Banca dell’Agricoltura in piazza Fontana a Milano, il 12 dicembre del 1969. «Con sincera commozione il mio pensiero va alle vittime di quel tragico episodio della storia del nostro Paese, ed esprimo ancora una volta tutta la vicinanza dei colleghi senatori e mia personale alle famiglie colpite. Nel ricordo dei loro cari – prosegue Schifani -i familiari hanno sempre lottato per cercare la verità e per tenere vive memoria e attenzione». «La stagione del terrorismo, che attraversava l’Italia privando della vita molti innocenti, è una pagina drammatica della nostra storia che – osserva il presidente del Senato – non possiamo e non dobbiamo dimenticare. Bisogna comunque e sempre tenere alta l’attenzione di fronte alla possibilità di nuovi fenomeni eversivi. Occorre combattere questi pericoli con la stessa fermezza con cui, in quegli anni, lo Stato, forte del sostegno dei partiti politici, del mondo del lavoro e dei cittadini italiani, nonch‚ della necessit… di affermare con rigore in ogni momento i principi fondanti della nostra democrazia, riusc a debellare una violenza dilagante e apparentemente inarrestabile». «La violenza eversiva costituisce sempre una minaccia per lo Stato e ne mortifica la dignità Ricercare la verità resta un preciso dovere da compiere con onest… intellettuale, con tenacia, senza pregiudizi; lo dobbiamo non soltanto ai familiari delle vittime ma a tutta la Nazione. Ricordare la Strage di Piazza Fontana e tutti gli altri sanguinosi eventi terroristici è fondamentale – conclude Schifani – perchè‚ ognuno di noi, ma soprattutto le nuove generazioni, continuino a vigilare e a difendere con coraggio i valori della nostra Repubblica»