Il deputato Fli Di Biagio sul premier Berlusconi: “Interessanti programmi futuri, ma quanto contano le sue promesse”

FLI SU BERLUSCONI – «Belle parole, interessanti programmi futuri, ma quanto contano le promesse del premier? credo che l’esperienza di questi anni dia una risposta più che ovvia». Lo dichiara Aldo Di Biagio, deputato di Fli. «A proposito di Fli – continua – il premier usa la chiave dall’amarcord, mancando di un minimo di autocritica e ignorando ancora una volta che il tradimento non si colloca tra le nostre fila ma tra le sue» . «Continua a parlare di follia e di campagne antiparlamentari – spiega – a noi che abbiamo per primi proposto un patto di legislatura, ora che lo propone lui nel vano tentativo di salvare la faccia davanti agli elettori come lo si dovrebbe considerare?» «Il premier vuole ergersi a moderato, sbagliando i tempi, i modi e purtroppo contraddicendosi più volte, utilizza il solito mantra del bene comune, della responsabilità e dell’Italia paese brillante, ignorando completamente i problemi che fin dalle prime battute abbiamo evidenziato». «Non convince nessuno con la sua finta apertura – conclude – aveva avuto la possibilità di farlo prima ma ha sempre preferito continuare sulla sua strada di personalismo, arroganza e di autocelebrazione per questo domani la nostra posizione sarà inamovibile e compatta».

Adnkronos