In Antartide affonda peschereggio sudcoreano: 4 marinai morti, 18 dispersi

PESCHERECCIO SUDCOREANO AFFONDA IN ANTARTIDE – Quattro marinai sono morti ed altri 18 sono dati per dispersi nel naufragio di un peschereccio sudcoreano, con 42 uomini a bordo, avvenuto al largo dell’Antartide. Lo rende noto la guardia costiera neozelandese. «L’imbarcazione sembra sia affondata alle 6:30 (le 18:30 di ieri in Italia, ndr) a circa 1.000 miglia a nord della base antartica di McMurdo, ha dichiarato il portavoce della guardia costiera Ross Henderson. “Abbiamo un bilancio di 20 sopravvissuti, quattro morti e 18 dispersi“, ha aggiunto la fonte.

Il peschereccio è il ‘Number One Insung’, da 614 tonnellate, basato nel porto sudcoreano di Busan. Tutte le navi presenti nella zona sono state chiamate sul posto per aiutare nelle operazioni di soccorso ed un mezzo aereo neozelandese è decollato per recarsi sulla zona. Secondo la guardia costiera sudcoreana, a bordo del peschereccio c’erano otto sudocreani, otto cinesi, 11 indonesiani, 11 vietnamiti, tre filippini ed un russo. L’agenzia sudcoreana Yonhap riporta che il naufragio sarebbe avvenuto a 2.593 km dalle coste neozelandesi.

Ansa