La Madonna del Granduca di Raffaello: scoperta di un paesaggio nello sfondo

PAESAGGIO CELATO NELLO SFONDO DELLA MADONNA DEL GRANDUCA RAFFAELLO SANZIO –  Una recente diagnosi condotta sul celebre dipinto “La Madonna del Granduca” di Raffaello ad opera della tavola dall’Opificio delle pietre dure di Firenze ha evidenziato l’esistenza di un paesaggio sotto il fondo nero che avvolge la figura della Vergine.
L’analisi alla Fluorescenza x, che analizza la componente chimica del pigmento, ha dimostrato infatti che lo sfondo è posteriore alla Vergine con il Bambino.
La notizia, come riporta l’Adnkronos, pubblicata da “Il Corriere della Sera” sottolinea che una recente radiografia ha definito meglio l’immagine di sfondo dipinta da Raffaello: un interno di stanza, una finestra, forse una balaustra e, oltre questa, a destra un paesaggio. 
Inoltre, una copia del XVI secolo de “La Madonna del Granduca”, che mostrerebbe la Vergine con alle spalle un davanzale e un ampio paesaggio, potrebbe dimostrare che lo sfondo originale del quadro doveva essere visibile all’epoca e che stando alle recenti analisi fisiche il fondo nero potrebbe essere stato aggiunto nel XVII secolo. Infatti, una copia dell’opera di Raffaellorealizzata nel 1803 mostra il fondo scuro.
Lo scontornare col nero la figura della Madonna – conclude l’Adnkronos- ha impedito agli esperti di svelare a pieno il confronto tra Raffaello e Leonardo (precursore dello sfumato nei paesaggi), che culmina fra il 1505 e il 1506.