Diretta News.it | Notizie di cronaca, politica, economia, gossip, sport, spettacolo
Arte

lunedì, febbraio 7th, 2011

L’Italia s’è desta: Ravenna presenta le vicende dell’arte italiana tra il 1945 e il 1953

litalia sè desta 224x300 L’Italia s’è desta: Ravenna presenta le vicende dell’arte italiana tra il 1945 e il 1953ARTE ITALIANA TRA IL ’45 E IL ’53 A RAVENNA- L’arte italiana tra il ’45 e il ’53, ovvero gli otto anni in cui davvero “L’Italia s’è desta”, il tempo più promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna e dal Museo d’Arte della città, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, in programma nelle sale del Museo d’Arte dal 13 febbraio al 26 giugno 2011, ha l’ambizione di ricostruire tutte le diverse fasi delle vicende artistiche dalla fine del secondo conflitto mondiale alla grande mostra di Picasso in Italia del 1953, a Roma e poi a Milano, che, per molti aspetti, segna uno spartiacque fra il dopoguerra del rinnovamento, dei dibattiti culturali, delle costituzione di gruppi e movimenti, e la seconda parte degli anni Cinquanta.
Verrà offerto un quadro complessivo di quelle stagioni cruciali della storia artistica italiana. Un fermo immagine che registra non solo il nuovo che ribolle, ma anche la vitalità di ciò che il montare di quest’ansia di modernità europea andava relegando ad una ingiustificata considerazione marginale, ovvero le opere ultime, eppure spesso sorprendentemente felici, dei grandi protagonisti della prima metà del secolo: da Morandi a De Pisis, da Balla a Carrà, da Casorati a De Chirico, da Martini a Marini e Manzu’. Maestri, non ancora scomparsi, dei quali viene documentato il lavoro di quegli anni, fra storia e attualita’.
Ma ”L’Italia s’è desta: 1945-1953. Arte italiana nel secondo dopoguerra” è in primo luogo il racconto del voltar pagina, un mutar paradigma di una generazione alla ricerca, affannosa e creativa, di nuove possibilità espressive.
Milano, Torino, luoghi di resistenza degli ultimi anni della guerra, furono insieme a Roma e Venezia le principali città nelle quali la vita artistica italiana riprese impulso. Erano gli anni in cui gli artisti italiani più impegnati identificavano in Pablo Picasso l’imprescindibile alternativa europea alla chiusura provincialista. Le sue opere rappresentavano un modello fondamentale della modernità, per linguaggio e contenuti ideologici.
L’infatuazione Neocubista, secondo il modello di Guernica, trova riscontro in gran parte degli artisti, con figure di primissimo piano come Guttuso, Leoncillo, Morlotti, Pizzinato, mentre il bisogno di un legame tra arte e oggettivita’ si esprime nelle diverse forme di Realismo di Peverelli, Testori, Sassu, Zigaina.
Quasi contemporaneamente l’esigenza di coalizzarsi in gruppi veniva espressa dal Fronte Nuovo delle Arti che accomunava presenze eterogenee (Birolli, Guttuso, Leoncillo, Morlotti, Pizzinato oltre a Levi, Santomaso, Vedova, Viani) ed ebbe la consacrazione alla Biennale del ’48, pur nella difficile convivenza di figure e istanze incompatibili.
In ambito romano nel ’47 nasceva Forma 1, ovvero il gruppo astratto votato a Balla, a Kandinskij, a Matisse, con artisti come Accardi, Attardi, Consagra, Dorazio, Guerrini, Perilli, Sanfilippo, Turcato.

Fonte: Adnkronos

Commenti
Notizie Correlate
kandinsky

martedì, 15 febbraio 2011 - ore: 10:50

La pittura russa in una mostra a Palazzo Pitti

MOSTRA PALAZZO PITTI – Sono esposti a Palazzo Pitti, fino al 15 aprile, […]

Carla Accardi

mercoledì, 2 febbraio 2011 - ore: 15:11

Nel segno dell’astrazione: in mostra Accardi a Catania ma anche Licini, Melotti e Novelli a Rovereto

DA ACCARDI A LICINI NEL SEGNO DELL’ASTRAZIONE  A CATANIA - La grande astrazione di […]

Kengiro Azuma

lunedì, 27 settembre 2010 - ore: 10:27

MOSTRE SCULTURA / Matera, oltre 10mila visitatori per le opere dell’artista giapponese Kengiro Azuma

MOSTRE SCULTURA – Sono stati quasi diecimila i visitatori della mostra di sculture […]

giovedì, 15 luglio 2010 - ore: 19:03

Civitanova Marche, lo sguardo delle donne dai Macchiaioli a Modigliani

Una rassegna che, attraverso cinquanta dipinti e sculture, ripercorre i ritratti femminili nella pittura […]

mercoledì, 31 marzo 2010 - ore: 15:15

Torino, Fondazione 107: Artisti in-difesa

Una trentina di artisti internazionali, provenienti da cinque continenti: Africa, Europa, Medio- Oriente, […]

lunedì, 29 marzo 2010 - ore: 15:55

Installazioni al castello: a Bari, Da sopra giù nel fossato

Sarà la primavera a rendere ancora più piacevole una passeggiata nella città vecchia […]

Stamina, nasce un movimento di sostegno a livello nazionale

È nato il Movimento Stamina Italia Onlus, un cartello nazionale “apartitico, apolitico, ma […]

giovedì, 17 aprile 2014 - ore: 15:04 - Leggi Tutti >>

Def: via libera del Senato. Intanto la Camera approva rinvio sul pareggio di bilancio

Il Senato ha approvato il Documento economico e finanziario (Def) che prevede il […]

giovedì, 17 aprile 2014 - ore: 14:58 - Leggi Tutti >>

Gomme invernali, è il momento di cambiarle

Per le automobili degli italiani è il momento di cambiare gomme; è scaduto […]

giovedì, 17 aprile 2014 - ore: 14:45 - Leggi Tutti >>

Milan – Dobbiamo tornare a ruggire

giovedì, 17 aprile 2014 - ore: 14:40 - Leggi Tutti >>

Ucraina, situazione esplosiva tra filo russi ed esercito: 3 morti e 13 feriti. Atteso esito incontro quadrilaterale a Ginevra

Mentre a Ginevra si tenta di dare un’ultima soluzione diplomatica alla crisi in […]

giovedì, 17 aprile 2014 - ore: 14:39 - Leggi Tutti >>

advertising