Rocco Siffredi: il re dei film hard oggi compie 47 anni

ROCCO SIFFREDI – L’attore italiano di film hard festeggia quest’oggi il suo 47° compleanno. Tanti auguri!

Rocco Tano, in arte Rocco Siffredi, nasce a Ortona Porto (CH) il 4 maggio 1964. Ancora minorenne decise di arruolarsi nella Marina mercantile come volontario, poi si recò a Parigi dove lavorò nel ristorante del fratello Giorgio e a volte posa come modello. Proprio nella capitale francese intraprende una strada che tanto lo affascina, il mondo della pornografia, grazie anche all’incontro del famoso attore hard Gabriel Pontello, che lo avvia all’arte a luci rosse. La prima comparsa risale al film “Belle d’Amour”, poi interrompe la carriera per qualche anno poichè innamorato di una modella inglese diciottenne. Dopo due anni cessa la storia tra i due e Rocco riprende la strada dei film porno con la pellicola di successo “Fantastica Moana”, per la regia di Carlo Reale.

Nel 1990 parte per Los Angeles deciso a sfondare ogni ostacolo verso il successo e in breve si aggiudica il suo primo “A.V.N. Award” (Premio Adult Video News) e risulta il miglior attore hard di scene di sesso a tre. Ritorna poi in Italia dove viene convocato dalle maggiori case produttrici. Ritornerà ancora negli Stati Uniti a lavorare con John Leslie, per cui recita in “Chamaleons” che riscuote enorme successo e gli porta numerosi ricnoscimenti, tra cui  l’Hot D’Or di Cannes. In questa occasione conosce e successivamente sposa Rozsa Tassi, in arte Rosa Caracciolo, con cui interpreta alcuni film e con cui avrà due figli.

Forte della sua esperienza nel campo (o nel letto…) decide di intraprendere la carriera di regista, costituisce una propria etichetta discografica, la “Rocco Siffredi Production” e anche in questo caso riscuote grande successo.

 Tra i suoi più celebri film ricordiamo “Rocco e le Storie Tese I e II”, con cornice musicale del gruppo  Elio e le Storie Tese, “Romance” nel 1999, “Pornocrazia” nel 2004. Poco dopo decide di ritirarsi dalle scene e torna alla ribalta tv nel 2006 quando viene chiamato a pubblicizzare una marca di patatine fritte, ma il doppiosenso sulla parola ‘patatina’ censura lo spot che è costretto a modifiche.

Nel 2006 viene pubblicata l’autobiografia dal titolo “Io, Rocco”. Per gli interessati o interessate ricordiamo che Rocco Siffredi è divenuto famoso anche per le dimensioni del pene: 24 cm di lunghezza e 16 cm di circonferenza.

Redazione