Cinema e TV

lunedì, maggio 9th, 2011

Alessandro Bertolucci: intervista esclusiva all’attore che ha lavorato con Zeffirelli, Martino e Lizzani

uid 597c86affa75bb36b65e49a03ac052191250060991535 width 700 play 0 pos 3 gs 0 150x150 Alessandro Bertolucci: intervista esclusiva allattore che ha lavorato con Zeffirelli, Martino e Lizzani

Alessandro Bertolucci

INTERVISTA ESCLUSIVA AD ALESSANDRO BERTOLUCCI –

Oggi a DirettaNews siamo lieti di ospitare Alessandro Bertolucci, attore ancora giovane ma con tanta esperienza alle spalle. Alessandro ha avuto l’occasione di lavorare con Franco Zeffirelli, Sergio Martino e Carlo Lizzani tra gli altri, ma è stato anche protagonista in televisione con fiction e serial di successo.
Ma ora lasciamo la parola a te Alessandro,

Tanto cinema ma anche tanta televisione per te, come ti trovi nel mondo dello spettacolo italiano?

Tanto cinema e tanta televisione la fanno i grandi nomi italiani, da Scamarcio a Elio Germano, da Paola Cortellesi a Virna Lisi, tanto per buttare giù qualche nome. Io credo di fare il mio lavoro dignitosamente. Ho la fortuna di essere fra quei pochi che lo fanno senza troppe pause fra un lavoro e l’altro, ma niente di più. Ho sempre ritenuto questo un lavoro come un altro.

Hai lavorato anche con tanti nomi noti del nostro cinema: da Sergio Martino a Carlo Lizzani passando per Franco Zeffirelli. Cosa vuoi dirci di loro?

Di Sergio Martino ricordo principalmente che è stato il mio battesimo. In  “Delitti Privati” ho avuto il mio primo ruolo la prima battuta della mia carriera. Non ricordo quanti ciak ci vollero e alla fine mi doppiarono.

Di Carlo Lizzani (è al suo aiuto-regista Maria Teresa Elena che devo i primi veri passi in questo lavoro) ricordo la pazienza nello spiegarmi le scene che dovevo fare e il consiglio finale che mi dette: “Devi studiare. Perché non provi al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma?” E così fu.

Franco Zeffirelli mi ha fatto provare l’ebbrezza di lavorare accanto all’ultimo divo italiano vivente: lui. E inoltre con lui ho avuto la fortuna di conoscere Jeremy Irons, e dunque di arricchirmi dell’arte di entrambi.

Progetti per il futuro, a cosa stai lavorando?

Progetti per il futuro? Ho finito da poco una serie TV per la RAI dal titolo “La donna che ritorna” con Virna Lisi, ma per riservatezza non posso aggiungere altro. Spero inoltre che si cominci presto a parlare di “Terra ribelle 2” ,troppe cose sono rimaste in sospeso per non farne un seguito. Poi ho ricevuto l’invito di un caro amico: mi ha chiesto di interpretare Oberon in “Sogno di una notte di mezza estate” da lui diretto a teatro. La cosa mi intriga molto. Sto pensando di accettare.

Secondo te come gira il mondo della televisione italiana? Si può arrivare anche a prodotti di alta qualità o si punta solo a fare soldi?
Chi punta solo a fare soldi? Nessuno punta a fare soldi. La cosa può sembrare strana, ma è in parte così. Mi spiego meglio.

Fare soldi al botteghino implica creare un prodotto che sia vendibile, che incontri il favore del pubblico e in Italia il pubblico è stato addomesticato ad andare a frotte al cinema solo per il cine-panettone. I prodotti di qualità ci sono, ci sarebbero, ma pochi vanno a vederli. La colpa non è del pubblico, ma di chi lo ha rimbecillito con prodotti televisivi e cinematografici scadenti. Stesso discorso per le serie televisive: finché non usciremo da questa situazione di monopolio televisivo e non lasceremo le produzioni libere di rischiare con prodotti nuovi, di rischiare capitali propri ma nella consapevolezza dell’esistenza di più possibili compratori, nulla mai cambierà.

Nel mondo, diversi Paesi, e non mi riferisco agli inarrivabili Stati Uniti, investono nel Cinema e nella televisione accettando i rischi perché vogliono guadagnare soldi, e i soldi li fai con prodotti di alta qualità non con la filosofia “prendi i soldi e scappa”!
Cosa ti ha spinto a fare questo mestiere e che cinema ti piace?

La ragione per cui ho deciso di fare questo lavoro è semplice: volevo fare tutti i mestieri e questo era l’unico che me lo permettesse. Sono un teledipendente, e un cinefilo accanito sin da bambino; ore e ore di tv ogni giorno, e poi dvd, cinema. Forse era la naturale conseguenza esserne fagocitato, entrare a farne parte.

Il mio lato sognatore mi porta ad apprezzare il cinema recitato, il cinema in cui gli attori si trasformano, vestono panni di altre epoche. Per me il Cinema deve far sognare, riflettere, piangere, sempre e comunque deve staccarti dalla tua personale realtà per tutto il tempo della proiezione e anche qualche momento dopo. Tra i miei film preferiti: “Cyrano de Bergerac” con Depardieu, oppure “Oliver Twist” di Polanski con la magistrale interpretazione di Ben Kingsley, o ancora “Blade Runner”. Ma la lista è lunghissima.

Matteo Fantozzi

Commenti
Notizie Correlate
1

giovedì, 26 giugno 2014 - ore: 14:29

Un tifoso davvero speciale. Il Portogallo segna e il Labrador festeggia davanti alla TV – VIDEO

Un tifoso davvero speciale. Il Portogallo segna e il Labrador festeggia davanti alla […]

Mickey Rooney con l'attrice Ann Rutherfor nel 1940 (Foto Hulton Archive/Getty Images)

lunedì, 7 aprile 2014 - ore: 17:27

Cinema: morto l’attore amerciano Mickey Rooney, esordì a due anni

Nuovo lutto nel mondo del cinema, se n’è andato ieri all’età di 93 […]

Alain Resnais (ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP/GettyImages)

domenica, 2 marzo 2014 - ore: 11:57

Cinema: morto il regista francese Alain Resnais, aveva 91 anni

  Il regista francese Alain Resnais, 91 anni, è deceduto ieri sera “con attorno […]

Shirley Temple negli Anni '60 (Foto di Victor Blackman/Express/Getty Images)

martedì, 11 febbraio 2014 - ore: 12:03

Addio a Shirley Temple, ex bambina prodigio del cinema

E’ morta oggi, all’età di 85 anni, l’attrice americana Shirley Temple. Nota con […]

Carlo Mazzacurati ( Pascal Le Segretain/Getty Images)

domenica, 26 gennaio 2014 - ore: 10:19

L’ultimo saluto al regista Carlo Mazzacurati

Si è chiusa ieri la camera ardente del recentemente scomparso regista Carlo Mazzacurati. […]

Carlo Mazzacurati ( Pascal Le Segretain/Getty Images)

mercoledì, 22 gennaio 2014 - ore: 18:51

Cinema. Morto a 57 anni Carlo Mazzacurati

Si è spento oggi all’età di 57 anni il regista Carlo Mazzacurati. Il […]

Grillo: “la legge elettorale fascista era più democratica dell’Italicum”

Mentre il Presidente Giorgio Napolitano nel corso della cerimonia di consegna del Ventaglio […]

martedì, 22 luglio 2014 - ore: 16:00 - Leggi Tutti >>

Galan: la Camera vota sì all’arresto, 395 parlamentari favorevoli e 138 contrari

La Camera dei Deputati si è espressa favorevolmente all’arresto di Giancarlo Galan richiesto […]

martedì, 22 luglio 2014 - ore: 15:36 - Leggi Tutti >>

Patatine in busta: l’Unione nazionale consumatori chiede verifiche su 3 produttori

L’Antitrust, secondo quanto riferisce l’Unione nazionale consumatori, “ha aperto un procedimento su Pata […]

martedì, 22 luglio 2014 - ore: 15:04 - Leggi Tutti >>

Intervista alla jazzista giapponese Hiromi Uehara: “Non solo Jazz, io suono la musica che mi emoziona”

Hiromi Uehara una delle più talentuose protagoniste della nuova scena jazz statunitense ma […]

martedì, 22 luglio 2014 - ore: 15:00 - Leggi Tutti >>

Mario Balotelli si allontana dall’Arsenal: troppo alto l’ingaggio richiesto ai Gunners

Mario Balotelli è sempre più lontano  dall’Arsenal di Wenger. Dopo aver chiesto ai […]

martedì, 22 luglio 2014 - ore: 14:56 - Leggi Tutti >>

advertising