Manovra economica: sulla norma per il Lodo Mondadori Tremonti non si esprime

Giulio Tremonti

LODO MONDADORI: TREMONTI NON SI ESPRIME – Oggi il ministro dell’Economia Giulio Tremonti ha presentato ai giornalisti la manovra finanziaria, appena firmata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il titolare del Tesoro si è detto convinto che con le misure previste dal testo elaborato dal governo il nostro Paese potrà “raggiungere il pareggio di bilancio“. “Il testo uscito dal Consiglio dei Ministri – ha precisato poi Tremonti – è il testo che il ministero dell’Economia ha presentato. Il Cdm ha introdotto novità importanti, c’è stata una discussione impegnativa su molti punti, ma in generale c’è stata condivisione sull’impianto”.

Il ministro invece tace sulla controversa questione della norma inserita nel provvedimento che sarebbe andata a toccare la sentenza di primo grado sul Lodo Mondadori, secondo la quale la Fininvest del premier Silvio Berlusconi deve alla Cir di Carlo De Benedetti un risarcimento di 750 milioni di euro. L’inviata di Sky ha interrogato Tremonti a questo proposito ma lui si è rifiutato di rispondere. “Credo che questa sia una riunione per discutere del testo che c’è – dice – del resto parlerà ufficialmente palazzo Chigi. Le diamo il telefonino di Letta…”.
Ieri Berlusconi ha annunciato la decisione di ritirare quello che è già stato ribattezzato come un provvedimento ‘salva-Fininvest’, cosa confermata oggi anche dal ministro Paolo Romani. “Era una norma responsabile – dichiara Romani – Poi si è scatenato l’inferno e Berlusconi ha chiesto al Tesoro di ritirarla”.

Redazione online