Tour de France 2011: ieri è stato il giorno di Cavendish. Oggi a chi toccherà?

Marc Cavendish

TOUR: IL GIORNO DI CAVENDISH – Marc Cavendish, uno dei velocisti più forti del momento, si è aggiudicato la 5^ tappa del Tour de France (come nel 2008 e l’anno scorso), da Carhaix a Cap Frehel, di 164,5 km. Per lui sedicesima vittoria alla Grande Boucle, in una giornata caratterizzata dal vento (come previsto, visto che si corre in Bretagna) e dalle cadute. Il Britannico non ha potuto sfruttare il treno della sua squadra, la Htc ma grazie ad un’azione di grande livello, è riuscito a superare tutti con uno sprint negli ultimi 50 metri.

Secondo il belga Gilbert, che anche stavolta ha visto sfumare il successo, terzo José Joaquin Rojas, campione spagnolo, che ha accusato Petacchi di averlo colpito con un pugno. Lo Spezzino ha ammesso di averlo spinto via, ma per difendersi. Di fatto, nonostante il lavoro di Hondo, non è riuscito a lottare per la vittoria, anche a causa di una foratura alla ruota anteriore.

Questo è quanto è accaduto negli ultimi chilometri, mentre le prime fasi sono state segnate da una fuga a quattro: Gutierrez, Valentin, Turgot e Delaplace, raggiunti dal gruppo a 46 km dal traguardo. Poi, i primi a tentare l’attacco sono Voeckler e Roy, a seguire Boasson Hagen, Hushovd e Gilbert, ma ad avere la meglio è il velocista dell’Isola di Mann.

Dicevamo delle cadute: due volte è toccato  a Contador, che ha avuto anche un momento di rabbia nel quale ha scagliato via la bici, riuscendo però a ripartire. Peggio è andata a Tom Boonen, infortunatosi ad una spalla e feritosi a una gamba, ma anch’egli in grado di proseguire la corsa, grazie anche all’aiuto di un compagno di squadra, Engels, sebbene con 10’ da Cavendish. Chi invece ha dovuto abbandonare il Tour è lo sloveno Janez Brajkovic della RadioShack, che, feritosi alla testa dopo essere scivolato, è stato trasportato in ospedale dall’auto ambulanza.

Nulla cambia in classifica generale: Hushovd conserva il mallo jaune con 1” su Evans.

La 6^ tappa sarà assai più lunga, 226,5 km da Dinan a Lisieux, passando per il Mont Saint-Michel.

Andrea Chiarelli