Yemen: presto il discorso di Saleh alla nazione. 10 soldati uccisi oggi da Al Qaeda

Il Presidente dello Yemen Ali Abdullah Saleh
YEMEN: DISCORSO SALEH – La tv di Stato dello Yemen ha annunciato poco fa che nelle prossime ore trasmetterà il discorso del Presidente Ali Abdullah Saleh alla Nazione. Già annunciato più volte, il discorso era stato continuamente rimandato anche per le gravi condizioni di salute in cui versa il presidente yemenita, in seguito all’attentato al palazzo presidenziale di Sana’a del 3 giugno scorso.

Dopo l’attentato, Saleh era stato ricoverato in un ospedale di Riad, in Arabia Saudita, e sottoposto a due interventi chirurgici. Avrebbe già dovuto fare ritorno in patria, stando a quanto più volte annunciato dai portavoce del governo, tuttavia le sue condizioni di salute sarebbero molto più serie, rispetto a quanto pubblicamente comunicato, aggravate anche dal diabete di cui il presidente soffre. Secondo il sito web yemenita “Al-Masdar Online”, Saleh non riuscirà a rientrare in Yemen prima di due mesi.

Se il presidente dovesse rimanere disabile in modo permanente, la costituzione yemenita prevede che sia il vicepresidente a sostituirlo per un periodo di tempo limitato, entro il quale dovranno essere indette nuove elezioni presidenziali. In caso di inabilità temporanea, invece, la costituzione non prevede soluzioni, per questo la situazione di incertezza in cui si trova ora lo Yemen potrebbe continuare, a meno che Saleh non decida di dimettersi oppure i medici non lo dichiarino inabile in modo permanente.

Nel frattempo, sono proseguiti nel Paese gli scontri e le violenze, con l’offensiva di Al Qaeda, nel Sud dello Yemen, contro un esercito governativo sempre più indebolito dalle rivolte interne. Oggi circa dieci soldati sono stati uccisi in un’imboscata dei miliziani di Al Qaeda. Secondo quanto ha riferito la tv satellitare Al Arabiya, i terroristi avrebbero sparato contro un mezzo militare che si trovava a tarnsitare nei pressi di Loder, località del Sud dello Yemen roccaforte di Al Qaeda.

Due giorni fa, invece, l’aviazione yemenita ha ucciso quaranta terroristi di Al Qaeda, nel corso di alcuni raid aerei compiuti nella provincia meridionale di Abyan. Scontri a fuoco tra esercito yemenita e terroristi si sono avuti anche nei giorni scorsi nella città di Zinjibar.

Non si conosce ancora se il discorso del presidente Saleh verrà trasmesso con un messaggio audio o video dalla tv di Stato yemenita.

Redazione