È scontro tra Danimarca e Fær Øer sull’ipotesi di una carta costituzionale

Tórshavn

TENSIONI FRA DANIMARCA E FAR OER – O decidete di percorrere a pieno la strada verso l’indipendenza, o ritirate il progetto di una vostra costituzione: è questo in sintesi il pensiero di Lars Lokke Rasmussen, primo ministro danese, nei confronti dell’ipotesi che le Fær Øer varino una propria carta costituzionale. Il progetto è già in discussione nel parlamento di Tórshavn, ma secondo Rasmussen ci sarebbero elementi che vanno in aperta contraddizione con la costituzione danese. Non è cosa da poco, questa, visto che le isole Fær Øer insieme alla Groenlandia fanno parte del Regno Unito di Danimarca. Nel testo in discussione a Tórshavn, invece, è contenuto un passaggio secondo il quale il potere sulle isole deve essere delle isole stesse.

Per Rasmussen, dunque, tutta la questione si risolve così: o le Fær Øer decidono di avviare il processo che porta all’indipendenza, oppure ritirano il progetto costituzionale. Una via di mezzo non c’è, secondo il leader del governo di Copenhagen: la carta fondamentale di Tórshavn, semplicemente, va in contraddizione con quella danese.

Rasmussen ha inviato a Kaj Leo Johannessen, premier  delle isole dal settembre 2008, una lettera nella quale gli espone il suo parere e aggiunge che, se le Fær Øer vorranno diventare indipendenti, la Danimarca non si opporrà. Cosa faranno a questo punto a Tórshavn? Probabile che le isole Fær Øer ritireranno il progetto costituzionale.

Antonio Scafati