Crisi economica, Cicchitto: “Serve senso di responsabilità”

Fabrizio Cicchitto

FABRIZIO CICCHITTO – Settimana cruciale sul fronte finanziario in Italia. La maggioranza deve approvare la manovra economica e nel Pdl c’è molto fermento a riguardo. Fabrizio Cicchitto, è solito  a dare un monito al governo affinchè ci sia parecchia attenzione nei confronti degli italiani: “Domani, a mercati aperti, ci auguriamo un generale senso di responsabilità. Esso deve riguardare tutti,maggioranza e opposizione. La maggioranza deve evitare polemiche interne che vanno superate a tutti i costi e il cui scioglimento va rimandato a tempi migliore. L’opposizione, per parte sua, dovrebbe cercare di superare la ripetizione ossessiva di questo appello alle dimissioni del governo che, se ottenute davvero, farebbero solo la gioia della speculazione internazionale,compresa quella che opera in Svizzera e che ha imprese editoriali in Italia. Nella sostanza nessuno può cancellare che il governo Berlusconi ha fatto moltissimo per proteggere l’Italia dalla speculazione internazionale,lo ha fatto al punto da adottare una linea di assoluto rigore che ha pagato con la sconfitta elettorale alle amministrative. In sostanza su questo terreno molti hanno fatto la loro parte. Berlusconi impegnandocisi in prima persona, mettendoci la faccia e il suo prestigio e pagando prezzi altissimi sia sul piano politico sia su molti altri terreni. Per parte sua Tremonti ha svolto un ruolo assai difficile di cui gli va dato atto. Non possiamo neanche dimenticare quello che ha fatto il governatore della Banca d’Italia Draghi specie negli ultimi difficili giorni”. Servo di responsabilità dunque, lo farà questa volta la maggioranza? Al suo interno ci sono troppe correnti in questo momento e a Silvio Berlusconi il partito gli sta scivolando di mano. la vicenda Tremonti – Brunetta o l’invito di Formigoni alle primarie sono sintomi di un equilibrio che sta per cedere.