Vicenda Enac, Rosy Bindi: “Nessun politico può permettersi ombre”

Rosy Bindi

ROSY BINDI ENAC – La vicenda Enac sta facendo del gran rumore nella politica italiana. Rosy Bindi è tornata sull’argomento in un’intervista a Repubblica. La Bindi si scaglia contro chi ha fatto un uso improprio dei poteri in politica e contro chi è in pieno conflitto di interesse: “Nell’Italia del grande conflitto di interessi nessuno può permettersi ombre neppure su un piccolo conflitti di interessi. Mentre il Pd si candida all’alternativa del Paese, per chiudere un ciclo e aprirne un altro deve porre al centro la questione morale. Un partito di opposizione – continua la Bindi – che vuole candidarsi come alternativa del Paese, deve essere più rigoroso nei confronti di se stesso e in sintonia con un Paese che è sempre più esigente, giustamente”. Rosy Bindi prova dunque a dare la scossa al Pd, reo di non esser mai stato un partito d’opposizione dura su argomenti scottanti. Il conflitto d’interessi non coinvolge solo il centrodestra,ma bensì, in parecchie occasione, a riguardo c’è stato un forte silenzio da parte del partito democratico.

Redazione online