F1 2011: la Ferrari risorge a Silverstone. Alonso beffa Vettel

FERRARI F1 – Finalmente è un lunedì positivo per la Scuderia Marlboro Ferrari che si gode la prima vittoria stagionale e pensa positivo in vista del futuro prossimo, anche se il divario in classifica sembra ormai incolmabile. ma la scorsa settimana Fernando Alonso aveva dichiarato di non pensare al titolo iridato e di mirare a far bene gara dopo gara. Obiettivo pienamente riuscito a Silverstone, dove sessant’anni fa il Cavallino di Maranello ha ottenuto la prima vittoria della sua storia. Calma e sangue freddo sembrano essere state le carte vincenti del ferrarista spagnolo che è riuscito ad ottenere il prestigioso traguardo grazie ad un piccolo errore di Vettel al pit-stop e nonostante un inizio gara non proprio eccellente: “E’ stata una corsa complessa con una parte di circuito bagnata. Quando ho messo le gomme da asciutto all’inizio andavo più lento, Button era più veloce di me. Ho cercato di restare calmo senza fare errori, sapevo che più avanti avrei avuto la mia occasione e che potevo combattere per la vittoria e infatti è arrivata. Andiamo avanti così”.

Di certo nessuno si aspettava questa vittoria, specialmente su un circuito ad alta velocità dove la F150° Italia partiva in netto svantaggio rispetto alle Red Bull; ma ciò vuol dire che gli utlimi aggiornamenti alla monoposto hanno fatto centro e parzialmente ristretto il differenziale tecnico tra la Toro Rossa e il Cavallino Rampante. “La squadra ha fatto un lavoro straordinario – ha dichiarato Fernando Alonso – e dedico la vittoria a tutti coloro che, a Maranello e in pista, hanno permesso a me a Felipe di guidare una macchina così competitiva. E’ una vittoria molto speciale perché è stata ottenuta su un tracciato mitico come Silverstone, davanti ad un pubblico molto appassionato di motori. E poi le caratteristiche del tracciato non erano certo adatte alla nostra macchina ma si vede che i miglioramenti che abbiamo portato hanno aiutato molto. All’inizio non era facile guidare perché alcuni tratti del circuito erano molto bagnati e altri soltanto in parte. Ci sono stati dei momenti difficili, come quando Hamilton mi ha superato ma siamo rimasti sempre molto calmi e convinti che potevamo giocarci le nostre carte. Ho realizzato di poter vincere solo quando sono ritornato in pista dopo l’ultimo pit-stop. E’ chiaro che il problema occorso a Vettel nella sua sosta ci ha aiutato così come il fatto che Hamilton abbia tenuto a lungo entrambe le Red Bull alle sue spalle ma bisogna anche dire che sull’asciutto andavamo molto bene”.

Buona anche la prestazione di Felipe Massa che si piazza al quinto posto: “Dobbiamo continuare a spingere sullo sviluppo della vettura: ci sono tante gare ancora davanti a noi e aver migliorato la vettura ci permette di guardare con maggior fiducia alla seconda parte della stagione”.

Redazione