Napoli, presentato Inler: “Voglio lo scudetto e la Champions”

Inler

INLER SI PRESENTA A NAPOLI Gokhan Inler è da oggi un giocatore del Napoli e attraverso il suo ufficiale ha rilasciato una lunga nota dove parla del suo futuro in maglia azzurra, del passato ad Udine e della città di Napoli che ha nel cuore fin da bambino. Inler è stato presentato in data odierna sulla nave del nuovo sponsor dei partenopei Msc Crociere. Una presentazione pirotecnica, stile Hollywood. Aurelio Del Laurentiis vuole sempre stupire tutti, e con questo gesto ha voluto prendersi una rivincità con chi era scettico dell ‘arrivo dello svizzero a Napoli. Ecco le parole di Inler prese dal suo sito ufficiale:

La mia nuova vita comincia così. Con l’urlo della gente, con l’urlo di un popolo meraviglioso: forza Napoli! Ora è anche il mio. Ora lo posso dire, finalmente: forza Napoli! Sempre! Sono un giocatore azzurro, amici: che gioia! Non sto nella pelle: buongiorno a tutti, sono Gökhan Inler, il Guerriero del Napoli. Vi piace? Eh sì, avete capito bene: ho firmato, mi trasferisco a Napoli. Sono emozionato. Molto emozionato. E tanto, tanto felice: non vedo l’ora di conoscere mister Mazzarri, lo staff e i miei nuovi compagni, tanti campioni importanti a cui prometto di dare ogni giorno il massimo. Ecco, la mia unica promessa è questa: darò tutto me stesso per la maglia del Napoli. In allenamento e in partita. Ho scelto Napoli per vincere: sogno lo scudetto, sogno la Champions e la Coppa Italia. Tutto. Tutto. La trattativa è durata un bel po’, vero? Beh, ma ne è valsa la pena: ho coronato un sogno, grazie al presidente De Laurentiis. Il mio manager, Dino Lamberti, è di origini napoletane, e dunque potrete capire come io sia cresciuto nel mito del Napoli e di Maradona. Che spettacolo! Devo ringraziare l’Udinese e la gente di Udine, che resteranno sempre nel mio cuore, e tutti i club che mi hanno offerto di giocare per loro: è un grande onore, davvero, ma rifiutare Napoli era impossibile. Soprattutto dopo la partita con l’Udinese al San Paolo: i tifosi azzurri mi hanno fatto commuovere. I cori, gli applausi e l’affetto che mi hanno dedicato sono stati decisivi: quella sera, avevo già scelto il colore della mia nuova vita. L’azzurro! I napoletani hanno segnato il mio cuore e guidato la mia mano: io voglio diventare il giocatore della gente. Io sono uno di voi. Sono un guaglione anche io! Dino Lamberti mi parla sempre in napoletano: mi ha insegnato ad amare la città, Troisi, Totò, Diego e Masaniello sin da quando ero ragazzino. E poi, c’è una canzone che mi fa impazzire: “Oj vita, oj vita mia …”. Il San Paolo mi fa impazzire!. Ora basta parlare: è il momento di cominciare a pensare alla prossima stagione. Tra pochi giorni si torna in campo, non vedo l’ora: io sono qui per vincere. Forza Napoli! Sempre!

Parole d’amore per il Napoli e i napoletani. Parole dolci anche per Udine dove sicuramente ha lasciato un bellissimo ricordo e dove lo rimpiangeranno. Inler, duarnte la conferenza stampa di oggi ha detto parole che già fanno sognare i tifosi azzurri: “Ora conta solo il Napoli. Champions e scudetto? Sì, c’è anche la Coppa Italia. Possiamo puntare a tutte e tre le competizioni. Il gol? L’ho detto: ho tanti amici a Napoli e non esultai per loro rispetto. Poi c’è un altro motivo ma è un segreto. Ho deciso di venire a Napoli da tempo. Ora voglio dare il massimo, con l’Udinese ho visto un San Paolo incredibile. Voglio vincere qualcosa. Questa gente lo merita”. Inler con queste parole ha già fatto innamorare i tifosi azzurri che nel giro di un ora hanno bloccato il suo sito ufficiale con più di 600 iscrizioni e tanti messaggi lasciati al giocatore capitano della nazionale svizzera. Indosserà la maglia numero 88.

Michele D’Agostino