Clonazione carte di credito: manomissione bancomat in Italia e all’estero, arrestati 60 bulgari

CLONAZIONE CARTE DI CREDITO – La Polizia Postale di Bari in collaborazione con i colleghi di Roma hanno smantellato due gruppi criminali dediti alla clonazione di carte di credito e al riciclaggio dei relativi proventi illeciti. 60 cittadini di origine bulgara sono stati arrestati stamane all’alba e sono stati sequestrati beni mobili e immobili per un valore complessivo di 15 milioni di euro. Gli indagati manomettevano gli sportelli bancari per impossessarsi di centinaia di carte bancomat in Italia, ma anche in altre parti del mondo come Sud Africa, Russia, Usa e Kenya. Il vertice dei due gruppi criminali era localizzato a Sofia, in Bulgaria, da dove partivano le direttive per gli affiliati sparsi un po’ ovunque. Il blitz è stato reso possibile grazie al coordinamento investigativo dell’Europol e delle autorità giudiziarie di Spagna, Polonia, Germania, Bulgaria e Stati Uniti che hanno messo in piedi una cabina di regia con centro all’Aja. Le autorità sono ancora al lavoro per risalire ad altri beni patrimoniali che si preannunciano ben più consistenti di quelli posti sotto sequestro.

Redazione