Inchiesta P4: rinviato ancora il voto sull’arresto per Alfonso Papa

Alfonso Papa (Pdl)
INCHIESTA P4: ARRESTO ALFONSO PAPA – Non si pronuncia ancora la Giunta per le autorizzazioni della Camera sulla richiesta di arresto del deputato del Pdl ed ex magistrato Alfonso Papa, avanzata dalla Procura di Napoli nell’ambito dell’inchiesta sulla P4.

La Giunta della Camera si sarebbe dovuta pronunciare già a fine giugno, ma il voto è stato continuamente rinviato e oggi è stato spostato a domani. Questa mattina c’è stata l’audizione di Papa presso la Giunta, seguita dal dibattito sulla memoria difensiva presentata dal deputato.

Nel frattempo, il deputato del Pdl ha denunciato un intento persecutorio nei suoi confronti.

Rimane l’incognita delle Lega, che non ha ancora assunto una posizione chiara sul voto. Marco Reguzzoni, capogruppo della Lega, ha detto che deciderà dopo aver preso visione delle carte.

Difendono Alfonso Papa, invece i deputati del Pdl che compongono la Giunta: il relatore Francesco Sisto, Maurizio Paniz, Anna Maria Bernini, Enrico Costa, Fabio Gava, Antonio Leone, Jole Santelli.

Dopo il voto alla Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera, sarà la volta dell’Aula di Monetcitorio, che si pronuncerà prima della pausa estiva, forse già la prossima settimana. Il voto sull’autorizzazione all’arresto sarà segreto e potrebbe riservare delle sorprese.

Dopo il caso Papa, il Pdl sarà impegnato con un’altra richiesta di arresto nei confronti di un proprio deputato, Marco Mario Milanese, ex braccio destro del ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, coinvolto nell’inchiesta sugli appalti Enav.

Redazione