La Somalia sta morendo di sete

LA SOMALIA E LA SICCITA’ – E’ un esodo di massa quello che sta coinvolgendo la popolazione somala, a causa della peggiore siccità degli ultini 50 anni. Un lunga catena di disperati si sta dirigendo verso il Kenya, dove è stato allestito un immenso campo profughi. Radio Vaticana punta il dito contro gli approfittatori che lucrano sull’ aumento dei prezzi relativi ad acqua e cibo.  “Penso che questo sia il peggior disastro attuale nel mondo”, ha dichiarato monsignor Bertini dall’emittente della Santa Sede.

La situazione è ormai insostenibile in tutto il Corno d’Africa, con oltre 2 milioni di bambini che soffrono di malnutrizione, in una zona oltretutto devastata da anni di guerre. Oltre alla Somalia, ne pagano maggiormente le conseguenze, Kenya, Etiopia e Gibuti.
L’aridità sta distruggendo le zone semi-aride, decimando il bestiame, e mettendo a serio rischio l’esistenza delle comunità pastorali.

L’Onu si sta prodigando ad aiutare le popolazioni colpite dalla catastrofe, ma non è sostenuta adeguatamente dal resto del mondo. Un aereo e un torpedone di venti camion, carichi di beni di prima necessità, sono giunti in questi giorni ad Addis Abeba, ma è solamente una goccia nel mare del bisogno.
Marco Galluzzi