Manovra economica: anche la Camera vota la fiducia

La Camera dei Deputati

MANOVRA: CAMERA VOTA FIDUCIA – Dopo il sì del Senato alla fiducia sulla manovra economica, oggi è la volta della Camera. I banchi di Montecitorio confermano il risultato ottenuto a Palazzo Madama: il provvedimento da 79 miliardi di euro varato dal governo con 314 voti favorevoli, 280 contrari e 2 astensioni. Si tratta del quarantesettesimo voto di fiducia effettuato dal Parlamento da quando, nel 2008, è iniziata questa legislatura.

“Qualcuno ha detto che il Governo non si muove – ha dichiarato il premier Silvio Berlusconi, soddisfatto del risultato – credo che si debba riconoscere che in due settimane il Governo è riuscito a preparare una manovra, ad adottarla in sede di Consiglio dei ministri, a presentarla e a discuterla con il Presidente della Repubblica, ad ottenerne la firma”. “Mi si attribuisce un silenzio inspiegabile in questi giorni
– ha aggiunto – E’ molto chiaro invece che le cose recentemente accadute che mi hanno riguardato da vicino sono tali che se dicessi quello che penso davvero non coinciderebbe con gli interessi del Paese in questo momento di attacchi internazionali. Il mio senso di responsabilità mi ha quindi impedito di dichiarare quello che penso”.

Come si è appreso in questi giorni, ad avvertire il peso della manovra saranno soprattutto le famiglie: il decreto prevede infatti, tra le altre cose, riduzioni significative di tutte le agevolazioni fiscali (comprese quindi quelle per le famiglie stesse), cambiamenti nel sistema delle pensioni e l’introduzione del pagamento del ticket per il pronto soccorso.

Redazione online