Usa: mostro custodisce resti di un bimbo nel freezer

Una veduta di Brooklyn

USA: ASSASSINO IN AZIONE – Mostro in azione negli Usa. Un 35enne  ha conservato nel suo frigorifero il cadavere di un bambino di 8 anni tagliato in più parti. Le forze dell’ordine hanno trovato inoltre altre parti di un corpo umano, probabilmente appartenenti allo stesso ragazzino, in un contenitore dei rifiuti.

Il bimbo, di origine ebrea, era stato adescato lo scorso lunedì all’uscita della scuola nel quartiere di Brooklyn, a New York. Il pedofilo, tale ha confessato l’omicidio, dichiarando agli agenti di aver avuto paura dopo aver visto il dispiegamento delle forze dell’ordine impegnate alla ricerca dell’adolescente. E’ ancora da appurare se sul corpo sia stata effettuata violenza sessuale, un’ipotesi ancora al vaglio degli inquirenti. La notizia del ritrovamento ha gettato sgomento nella congregazione ebraica di New York, che lunedì si era mobilitata per ritrovare il piccolo.

Il 25 maggio di quest’anno è stata celebrata in tutto il mondo la Giornata internazionale del bambino scomparso; tale manifestazione è nata in America nel 1983, in ricordo del piccolo Ethan Patz, di lui si persero le tracce nel 1979.

Marco Galluzzi