Mercati finanziari: ancora una giornata negativa per la Borsa di Milano

BORSA MILANO IN CALO – L’apertura della Borsa di Milano, dopo l’approvazione, venerdì scorso, della manovra economica, ha registrato subito un calo. All’avvio delle contrattazioni l’indice FtseMib segnava un -1% e ora la perdita è intorno al 2%.

Un’altra giornata di tensione, dunque, sui mercati finanziari, nonostante l’approvazione della manovra del governo italiano per il pareggio di bilancio, che non deve aver convinto.

Tutti mercati europei sono in crisi, ma Piazza Affari ha il peggior risultato in Europa.

Sono tornate le pressioni sui titoli di stato italiani. Oggi i Btp decennali sono tornati ad aumentare i rendimenti del 6%. Tradeweb registrava il 6,01% nel primo pomeriggio. Così si è arrivati ad un nuovo aumento del differenziale (lo spread) di rendimento rispetto ai titoli equivalenti della Germania, i Bund, riferimento per tutte le emissioni pubbliche nell’area euro.

Lo spread Btp-Bund è tornato a salire oltre quota 330 punti base.

Le tensioni riguardano le emissioni di tutti i Paesi dell’area euro sui quali vi siano delle criticità di bilancio. Se l’Italia ha un deficit di bilancio contenuto, è gravata però da un elevato debito pubblico.

Intanto, la borsa di Londra segna -1,11%, Parigi -1,56%, Francoforte -1,27%.

Scende anche l’euro, a 1,4038 dollari.

Anche Wall Street ha aperto in ribasso, con l’indice Dow Jones -0,67%.

Redazione