L’Aia: Mladic davanti al Tpi il prossimo 25 agosto

Processo Mladic

L’AIA: PROCESSO A MLADIC – Il Tribunale penale internazionale dell’Aia (Tpi) per i crimini nella ex Jugoslavia ha fissato la prossima udienza a cui è chiamato a comparire l’ex generale serbo bosniaco Ratko Mladic per il 25 agosto prossimo.

Maldic deve rispondere di 11 capi d’imputazione per crimini di guerra e crimini contro l’umanità commessi durante la guerra nella ex Jugoslavia del 1992-1995. In particolare, l’ex generale è accusato del genocidio di Srebrenica, enclave della Bosnia dove nel luglio del 1995 furono trucidati in pochi giorni 8.000 civili musulmani di sesso maschile, tra uomini e ragazzi. Mladic è accusato anche dell’assedio della città di Sarajevo, episodio che risale anche questo alla guerra civile dei primi anni ’90 nella ex Jugoslavia.

All’udienza preliminare dello scorso 4 luglio, Ratko Mladic aveva sfidato i giudici del Tribunale penale internazionale rifiutando per la seconda volta, dopo l’udienza di apertura del processo il 3 giugno scorso, di dichiararsi “colpevole o non colpevole”. Alla fine la dichiarazione di non colpevolezza è stata fatta d’ufficio dal Presidente della Corte, il giudice olandese Alphons Orie.

Mladic ha nominato come suoi avvocati il serbo Milos Saljic e il russo Aleksandar Mezjajev.

L’ex generale serbo bosniaco era stato arrestato nel nord della Serbia il 26 maggio scorso, dopo quasi sedici anni di latitanza.

L’11 luglio scorso è stato commemorato il sedicesimo anniversario del genocidio di Srebrenica.

Redazione