Libia: domani il ministro degli esteri di Tripoli incontrerà quello russo a Mosca

Muammar Gheddafi

INCONTRO MINISTRI DEGLI ESTERI DI LIBIA E RUSSIA – Incontro tra ministri degli Esteri domani a Mosca, su richiesta di Tripoli: il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov riceverà il collega libico Abdel Ati al-Obeidi, per discutere la situazione della Libia nel quadro degli sforzi dell’Onu e dell’Unione africana per mettere fine allo spargimento di sangue e trovare una soluzione politica, come spiegato da Lavrov.

Ieri la Russia ha espresso il proprio no al riconoscimento del Cnt (Consiglio nazionale di transizione) degli insorti come autorità legittima di governo e unico rappresentante del popolo libico, giustificando la propria scelta con la volontà di intrattenere rapporti anche con le forze del popolo ancora fedeli a Gheddafi, diversamente da quanto deciso dagli altri Paesi occidentali (riunitisi a Istanbul nel Gruppo di contatto sulla Libia): “Siamo contrari a questa posizione: i partigiani di questa decisione sono fautori di una politica di isolamento delle forze che rappresentano Tripoli e noi siamo tradizionalmente contro l’isolamento”, ha spiegato il capo della diplomazia russa.

Dopo l’incontro con rappresentanti americani del dipartimento di Stato, che ha avuto come obiettivo quello di “consegnare un chiaro e fermo messaggio: l’unico modo per fare passi avanti è che Gheddafi lasci il potere” – queste le parole del segretario di Stato americano Hilary Clinton -, l’emissario di Gheddafi Abdel Ati al-Obeidi si prepara a quello con il ministro russo.

Annarita Favilla