Francia: alle presidenziali 2012 favoriti i socialisti Aubry e Hollande

François Hollande e Martine Aubry
FRANCIA: PRESIDENZIALI 2012 – Secondo un sondaggio di Ifop pubblicato dal quotidiano France-Soir, i candidati del partito socialista favoriti alle prossime elezioni presidenziali in Francia sarebbero Martine Aubry e François Hollande. In caso di ballottaggio entrambi si imporrebbero sul presidente uscente Nicolas Sarkozy.

Secondo il sondaggio, effettuato su un campione di 948 persone, di cui però non è stato reso noto il margine di errore, François Hollande, qualora fosse scelto come candidato dei socialisti alle presidenziali, otterrebbe al primo turno il 28% dei voti, mentre se a sfidare Sarkozy fosse chiamata Martine Aubry, la candidata socialista prenderebbe il 23%. Male, invece, sempre tra i socialisti, Ségolène Royal, che, nonostante sia ripartita alla carica contro Sarkozy, dopo la sconfitta subita alle elezioni del 2007, viene data per perdente, piazzandosi terza dietro Sarkozy e addirittura la candidata del Front National, Marine Le Pen.

Al ballottaggio, Hollande guadagnerebbe il 57% dei voti contro il 43% di Sarkozy, così come anche Aubry sconfiggerebbe il presidente uscente, ottenendo il 53% dei voti.

Già altri sondaggi in Francia avevano dato Hollande e Aubry vincenti contro Sarkozy.

Alle primarie del partito socialista francese, per la scelta del candidato alle presidenziali del 2012, Martine Aubry è data per favorita. Oltre alla Aubry e a François Hollande, sono candidati Arnaud Montebourg, Manuel Valls, Jean Michel Baylet e ovviamente Ségolène Royal.

Secondo quanto riportato dal quotidiano “Le Monde”, la maggioranza dei deputati socialisti dell’Assemblea nazionale francese appoggerebbe Martine Aubry. Voterebbe per lei, infatti, il 45,1% dei deputati, mentre il 27% sarebbe per Hollande, a Ségolène Royal, invece, andrebbe l’appoggio del solo 6,4%.

Il voto per le primarie socialiste si terrà in Francia il prossimo ottobre in due turni: il 9 e il 16. Il vincitore sfiderà Sarkozy alle presidenziali del 2012.

Redazione