Norvegia: dopo l’attentato a Oslo si spara al raduno dei laburisti. Almeno 4 le vittime

Strada di Oslo dopo l'attentato

NORVEGIA: SPARATORIA A RADUNO LABURISTI – Giornata di sangue per la Norvegia. Dopo l’attentato realizzato a Oslo, dove un’autobomba è esplosa nei pressi dell’ufficio del premier Jens Stoltenberg uccidendo almeno sette persone e provocando vari feriti, si è verificata una sparatoria a Utoya, isolotto situato a cinquanta chilometri dalla capitale. Sul posto era in corso un raduno dei giovani laburisti: stando a quanto si apprende, un uomo vestito da poliziotto avrebbe raggiunto l’isola a bordo di una barca e avrebbe sparato sulla folla, uccidendo quattro persone. Ci sono stati anche diversi feriti ma non se ne conosce ancora il numero esatto. L’assalitore è già stato arrestato.

Le forze dell’ordine ipotizzano un collegamento tra i due episodi, anche perché lo stesso Stoltenberg avrebbe dovuto prendere parte all’evento, incontrando i presenti.

Nel frattempo il bilancio dell’attentato realizzato ad Oslo è salito a sette morti.

T.D.C.