Scandalo intercettazioni: Cameron pretende risposte da James Murdoch

David Cameron

GRAN BRETAGNA : SCANDALO INTERCETTAZIONI“Ci sono evidentemente delle questioni alle quali James Murdoch deve rispondere in Parlamento”, questo è stato il commento del Primo Ministro britannico David Cameron dopo che due ex dipendenti hanno accusato il figlio del magnate australiano Rupert Murdoch di aver mentito all’audizione di martedì scorso alla Camera dei Comuni, quando ha detto che non era al corrente dei risarcimenti alle vittime delle intercettazioni illegali.

Secondo Colin Myler, ex direttore del News of the World, e Tom Crone, ex consigliere legale di News International, la società che possiede il giornale e di cui James Murdoch è presidente, il figlio di Murdoch era stato informato via e-mail sul fatto che le attività illegali al News of the World andavano al di là del comportamento di un singolo giornalista. La notizia è stata data oggi dalla Bbc.

Nell’aprile del 2008, rivela la Bbc, James Murdoch autorizzò il pagamento di oltre 600.000 sterline al presidente della Federazione calcistica inglese, Gordon Taylor, a titolo di risarcimento concordato (transazione extragiudiziale) per l’intercettazione del suo telefono. In quell’occasione, hanno detto i due ex dipendenti, a James Murdoch sarebbe stata mostrata una e-mail nella quale veniva citato un secondo giornalista coinvolto nello scandalo scoppiato nel 2007 e che aveva già portato all’arresto di due persone: il corrispondente dalla Casa Reale Clive Goodman e l’investigatore privato Glenn Mulcaire, per le intercettazioni di membri della famiglia reale.

Tuttavia, la mail in questione era segnata “per Neville” e cioè il caporedattore del News of the World, Neville Thurlbeck, anche lui coinvolto nello scandalo delle intercettazioni.

All’udienza di martedì scorso davanti alla Commissione cultura, media e sport della Camera dei Comuni, il presidente Tom Watson aveva chiesto a James Murdoch se, al momento di autorizzare il pagamento a Gordon Taylor, avesse visto o fosse venuto a conoscenza dell’intero testo dell’e-mail indirizzata a Neville, contenente la trascrizione dei messaggi vocali intercettati. James Murdoch aveva risposto di no, che all’epoca non ne era a conoscenza.

Uno dei componenti della Commissione cultura, media e sport, John Whittingdale, ha detto che la Commissione chiederà a James Murdoch si chiarire le sue dichiarazioni sull’argomento, integrandole nella risposta scritta contente informazioni aggiuntive che aveva già promesso di inviare alla commissione.

E anche David Cameron pretende delle risposte da James Murdoch: “Sono sicuro che risponderà”, ha detto il premier riferito e ha sottolineando che News International “ha gravi problemi da risolvere e deve fare ordine” in casa propria.

Redazione