Attentati in Norvegia: fermato uomo con coltello

Strada di Oslo dopo l'attentato
ATTENTATI NORVEGIA – In seguito agli attentati che hanno sconvolto ieri la Norvegia, oggi è stato fermato dalla polizia un uomo armato di coltello, mentre si trovava vicino al premier Jens Stoltenberg giunto in visita sull’isola di Utoeya, dove ieri sono stati uccisi più di 80 ragazzi che si trovavano in un campo estivo organizzato dal partito laburista norvegese.

Fermato dalla polizia fuori da un hotel, in cui si trovava il premier per incontrare i superstiti della strage di ieri, l’uomo ha detto di avere il coltello “perché non si sentiva sicuro”, secondo quanto hanno riportato i media.