Il Dalai Lama in visita a Washington, la Cina non ha gradito

Il Dalai Lama

IL DALAI LAMA NEGLI USA – La visita del Dalai Lama a Washington non ha mancato di suscitare disapprovazione da parte cinese. Il timore principale da parte di Pechino è l’intromissione americana in situazioni interne strettamente legate al paese di Hu Jintao. “La questione del Tibet riguarda esclusivamente gli affari interni cinesi. La Cina si oppone fermamente ad ogni incontro tra un leader straniero e il Dalai Lama”.

Questo è quello che si legge in una nota diramata dal ministero degli Esteri del paese comunista. Il governo americano da parte sua ha invece assicurato la piena collaborazione ad un negoziato tra il Tibet ed il governo cinese. “Quest’incontro sottolinea il forte sostegno del presidente per la protezione dei diritti umani dei tibetani”, ha dichiarato un portavoce del presidente americano Obama. dall’invasione perpetrata da Mao Tse-Tung e il successivo allontanamento del Dalai Lama in India ad oggi , le violenze perpetrate dall’esercito cinese ai danni del popolo tibetano sono numerose.

La Repubblica Popolare Cinese non riconosce il governo tibetano: il suo capo spirituale attuale Tenzin Gyatso, è stato insignito del premio Nobel per la Pace nel 1989,  per la sua resistenza pacifica contro la dittatura cinese.

Marco Galluzzi