Iniziata udienza preliminare per Anders Behring Breivik. Si svolgerà a porte chiuse

Anders Behring Breivik

NORVEGIA UDIENZA PRELIMINARE BREIVIK – E’ iniziata qualche minuto fa l’udienza preliminare per Anders Behring Breivik, l’uomo accusato della strage di Oslo e sull’isola di Utoya, in Norvegia e che ha portato alla morte di 93 persone. L’incontro con il giudice è a porte chiuse, notizia già data stamane  dalle stesse autorità giudiziarie. Nello specifico il compito del tribunale sarà quello di pronunciarsi sull’arresto in via cautelare del presunto autore delle due stragi avvenute lo scorso venerdì. Secondo quanto dichiarato dall’avvocato dell’imputato, il 32enne aveva richiesto la presenza della stampa in aula e di poter comparire con indosso l’uniforme.

Alcune ore prima del malefico progetto l’estremista di destra ha pubblicato on line una sorta di memoriale di 1500 pagine dove delinea il suo pensiero. S’intitola “A European Declaration of Independence 2083” e comincia a prender forma nel 2002: una sorta di testamento ideologico oltre che un manuale per compiere stragi di massa contro quelli che si oppongono al razzismo, compreso il Papa. Secondo il suo folle pensiero la brutalità e la violenza sono ingredienti fondamentali per smuovere una comunità assopita: “Ci sono stati già migliaia di attacchi da parte di europei coraggiosi. Ma la maggior parte non ha avuto alcun effetto ideologico. Per penetrare la censura marxista e multiculturalista dei media, bisogna essere più brutali e mettere in piedi operazioni capaci di provocare molte vittime. E’ legittimo in questo senso usare armi di distruzione di massa”, è stato possibile apprendere dal ‘manuale’.

Redazione