Ancora politici in manette: tocca al coordinatore regionale Api in Abruzzo

Marino Roselli, coordinatore regionale Api Abruzzo

ARRESTATO COORDINATORE API ABRUZZO – Gli agenti del Corpo Forestale hanno arrestato questa mattina in Abruzzo il coordinatore regionale dell’Api, Marino Roselli, ex Presidente del Consiglio regionale abruzzese quando era governatore Ottaviano Del Turco, il sindaco di Spoltore Franco Ranghelli ed il vice presidente della Ambiente Spa, Luciano Vernamonte.

L’accusa per gli arrestati è quella di aver creato un’associazione per delinquere finalizzata a “preconfezionare” e indirizzare alcuni provvedimenti del Comune di Spoltore, in provincia di Pescara, in materia di edilizia e rifiuti, dietro pagamento di tangenti. Si tratta di una vera e propria “cricca” di dimensioni locali, che gli stessi arrestati hanno chiamato cabina di regia. Per loro le accuse formali sono quelle di corruzione, concussione, falso ideologico, abuso d’ufficio, turbativa d’asta e associazione a delinquere.

I tre sono agli arresti domiciliari, come disposto dal Gip del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, su richiesta del Pm Gennaro Varone.

Il Corpo Forestale, in due anni di indagini, nell’operazione denominata “Cabina di regia”, ha scoperto “gravi reati contro la pubblica amministrazione”, per i quali sono state indagate nel complesso tredici persone. Già nell’aprile del 2010, l’ingegnere progettista Carlo Strassil, era stato arrestato dalla Forestale con l’accusa di corruzione, nell’ambito delle indagini sulla strada statale 81 “Mare Monti”.

Gli arrestati di oggi, Roselli, Ranghelli e Vernamonte si riunivano periodicamente per mettere a punto i progetti del Comune di Spoltore (in cui risiede in coordinatore dell’Api Roselli), che riguardavano il piano regolatore, le riscossioni di tributi di pubblicità e multe, i progetti di edilizia, la ristrutturazione del cimitero e l’appalto per l’affidamento della raccolta dei rifiuti urbani. I tre della “cricca” locale si incontravano nei bar del paese o in casa di Roselli.

Redazione