Giorgia Wurth, intervista esclusiva all’attrice e protagonista del film ‘Box Office 3D’: “Lady Oscar? Il mio ruolo ideale”

 

INTERVISTA GIORGIA WURTH – Cara Giorgia, lieti di ospitarti su Direttanews. Nel corso degli anni sei diventata una famosa attrice, annunciatrice e conduttrice televisiva: da quale di queste esperienze professionali ti senti maggiormente rappresentata?

Ciao a voi! Quello di annunciatrice è un lavoro che fa parte del mio passato, che mi sono divertita a fare ma che non rifarei più. In questo periodo della mia vita amo recitare, soprattutto in teatro. Mi piace sperimentare, cercare personaggi diversi anche dal punto di vista fisico, indossare parrucche! E poi sto scrivendo il mio secondo romanzo. La scrittura fa da sempre parte di me.

Hai girato numerosi film e lavorato con importanti registi come Marco Limberti, Paolo Genovese e Fausto Brizzi (solo per citarne alcuni): puoi raccontarci qualche simpatico episodio che ti è capitato durante le riprese?

Ho lavorato in parecchie commedie, quindi di episodi simpatici ce ne sono stati tanti. Diciamo però che dividere la scena con Claudio Bisio è sempre molto “pericoloso”, non sai mai cosa riesce ad inventarsi per spiazzarti, spesso con la complicità del regista. I suoi scherzi sono molto divertenti ma poco “raccontabili”!

Sei una delle protagoniste dell’ultimo film di Ezio Greggio “Box Office 3D”: svelaci qualcosa di più a questo proposito….

Nel film di Ezio faccio un personaggio inedito per me, la parodia di Elizabeth Salander (la protagonista di “Uomini che odiano le donne”). Sono una tossicona brutta e gobba, coi capelli unti, che si fuma un cannone dietro l’altro, a volte anche due o tre insieme! Il primo giorno di riprese, conciata in quel modo, nessuno mi ha riconosciuto sul set!

Quali sono i ruoli che preferisci interpretare?

Quelli diversi da me. Non trovo interessante andare sul set e fare “me stessa”. Se c’è azione ancora meglio.

Grazie ai tuoi molteplici impegni professionali hai avuto modo di girare il mondo: c’è un luogo in particolare che ti ha colpito particolarmente? Ti trasferiresti mai fuori dall’Italia?

Ho scritto il mio primo libro a Parigi e lì mi piacerebbe tornare, anche a vivere. Poi trovo che il Ticino (dove ho girato un film che in Italia non è ancora uscito, “Sinestesia”), sia un set meraviglioso tra laghi, montagne, mucche, città e tanta cortesia. Insomma, c’è quasi tutto. Manca solo il mare!

In una recente intervista hai dichiarato che vorresti interpretare Lady Oscar: parlaci in modo più approfondito di questo tuo desiderio…..

Lady Oscar è il mio ruolo ideale: una donna che si traveste da uomo, va a cavallo, usa la spada, difende la regina e si innamora pure! Un sogno!

Puoi darci un’anticipazione sui tuoi progetti lavorativi in corso e dei prossimi mesi?

Uscirà presto al cinema “Oggetti Smarriti” di Giorgio Molteni, poi a febbraio “Com’è bello far l’amore”, un altro film in 3D, inoltre in questi mesi sto girando una fiction che andrà in onda su Canale 5 l’anno prossimo.

Una domanda che sicuramente interesserà i tuoi numerosi fan ed estimatori: sei single o fidanzata?

Appena lo capisco anch’io ve lo dico!

Raccontaci qualcosa di inedito su di te che i lettori ancora non sanno….

Beh, credo che i lettori non sappiano che sono campionessa mondiale di rutti ahah..

Simone Ciloni